SLC/CCC/CSS

Giornata dei giudici - 8/9 luglio 2006 - Gruyère (FR)

IFPF

Nella serata di sabato 8 luglio 2006, una cinquantina di giudici e di candidati giudici di lavoro si sono incontrati, rispondendo all’invito del Gruppo Romandia CSS, presso l’Hotel de Ville di Vuippens, in riva al lago della Gruyère, per la giornata dei giudici di lavoro 2006.

Il presidente del Gruppo Romandia, Adrien Cudré-Mauroux, ha dato il benvenuto ai partecipanti. Ha quindi proceduto all’appello e ha illustrato ai presenti il programma dell’incontro.

Il cassiere è quindi passato ad incassare l’ammontare del pernottamento che ha avuto luogo presso la Protezione Civile del comune di Marsens.

E'quindi toccato al presidente della Commissione Tecnica Manfred Pircher dare le dovute spiegazioni per il seguito del programma.

Al sabato sera, dopo l’aperitivo e un’eccellente cena servita dalla equipe di cucina dell’Hotel de la Ville, la serata dei giudici presenti è stata dedicata, con l’aiuto di una video cassetta, alla caccia alla lepre con il segugio. Come d’abitudine, una tale presentazione, con un cerchio cosi ristretto di persone è stata l’occasione per discutere in abbondanza sui vari problemi tecnici che la tematica presenta.

La domenica mattina, siamo stati svegliati alle cinque, con una gran voglia di dormire ancora. Alcuni non avevano potuto dormire in quanto il loro vicino di letto aveva ronfato tutta la notte.

Dopo una mezz’ora tutti erano in cammino per recarsi al chalet dei Tronchi, un chalet per l’alpeggio costruito in stile tipico friburghese, dove le mogli degli organizzatori ci hanno servito una colazione abbondante e molto ben preparata.

Dopo colazione è giunto il momento di mettersi al lavoro. Tre conduttori dei cani, con un Bruno del Giura e due Lucernesi, erano pronti per essere lanciati.

I partecipanti della giornata, muniti dei regolamenti delle prove pratiche di caccia con cani segugi, sia su lepre, sia su capriolo e delle tabelle di valutazione, sono stati ripartiti in tre gruppi di uguale numero. In seguito si sono trasferiti in tre zone diverse, con i conduttori dei cani, per giudicare la cerca libera, la cerca su traccia, lo scovo e la caccia.

La regione è, com’è il territorio del Giura, malauguratamente troppo imboscato, per far sì che i cani possono essere osservati convenientemente e di conseguenza poter valutare il loro lavoro. Cosi, un gruppo ha visto tre caprioli e una volpe senza vedere un sol cane.

Alle dieci, tutti i partecipanti svare un cane al lavoro hanno consegnato il loro giudizio compilando la relativa cartella con le note di valutazione al presidente della C.T. Malgrado le difficoltà di osservazione, due dei tre cani utilizzati sono stati giudicati. I due cani hanno cacciato una lepre.

Negli apprezzamenti dei giudizi che gli sono stati consegnati, il presidente della C. T. ha rilevato delle grandi differenze nelle attribuzioni dei punteggi concernenti la cerca, il lavoro sulla traccia, lo scovo e la voce. Uno sforzo deve ancora essere fatto per armonizzare i giudizi.

Evidentemente, i partecipanti hanno avuto l’occasione di esprimersi su quanto hanno osservato.

Qualche suggerimento interessante che è scaturito dalle discussioni fatte, deve essere preso in considerazione e valutato dalla C. T. Alcune considerazioni sono scaturite anche sulla buon’amministrazione e svolgimento della giornata dei giudici e della sua organizzazione.

Il presidente della C. T. Manfred Pircher fa presente in seguito del gran lavoro che occorre fare per l’organizzazione della manifestazione. Egli ringrazia il Comitato d’organizzazione e tutti i partecipanti che hanno dedicato due giornate per la causa del cane segugio.

Durante l’aperitivo, seguito da eccellente pranzo con le specialità friburghese preparate dall’équipe dell’Hotel del la Ville di Vuippens, l’occasione è stata favorevole per parlare di caccia e di cani segugi e per scambiarsi vicendevolmente delle opinioni e delle nostre riflessioni.

Con simpatia e charme, come sanno fare i Romandi, che il presidente dell’organizzazione, fa rimarcare il lavoro importante svolto dal presidente della C. T. Questi le risponde porgendo i ringraziamenti all’équipe di cucina e dei servizi, e per un buon rientro a tutti i partecipanti, con la speranza di ritrovarci ancora tutti alla prossima giornata dei giudici.

Werner Looser, 8767 Elm
(trad. P. Poretti)