SLC/CCC/CSS

Europa Cup - 10 settembre 2011 - Selbu (N)

IFPF
La delegazione svizzera.

IFPF
Leo Duschèn e Walter Jäger.

Classifica

IFPF

La Coppa d’Europa per cani segugi su lepre appartenenti alla FCI è organizzata in un paese membro. Ed è aperta nelle differenti categorie (singolo, copia e muta) con l’impiego di razze differenti. La selezione avviene con dei test nazionali di qualificazione. In Svizzera, i primi tre cani classificati nella combinata bellezza e lavoro sono qualificati. Le qualificazioni ottenute durante l’esposizione annuale del CSC e con le prove pratiche di caccia sono tenute in considerazione per la stesura della combinata bellezza e lavoro.

La Coppa Europa di quest’anno è stata organizzata a Selbu nella Norvegia centrale. Il villaggio si trova a circa 40 km. da Trondheim, in un paesaggio punteggiato da laghi e paludi pittoresche. Il terreno è molto difficile per i cani, perché molte zone umide a vegetazione erbacea molto densa e alta sono presenti nella foresta. Grazie al bel tempo e a una buona presenza di lepri, le condizioni erano ottimali per i cani. Invece per i giudici e gli osservatori, ciò rappresenta una grossa difficoltà. Infatti, è stato molto difficile poter vedere la lepre cacciata in un piccolo spazio aperto, ciò che risulta quale condizione essenziale per essere classificato.

Una piccola delegazione molto motivata del Club del Segugio Svizzero (CSS) accompagnata dai loro parenti ha intrapreso il lungo viaggio dalla Svizzera alla Norvegia. Con trasferta in auto, nave ed aereo, le seguenti persone hanno intrapreso questo viaggio: Manfred Pircher, delegato della FCI, Alfred Beyler, giovane cacciatore in formazione, Armin Zweifel e Christian Schreiber, giudici internazionali per le prove di caccia, Giovanni Brumana con al sua bernese Cloe de la Nuova Resega, cagna di soli tre anni, Leo Duschèn con la sua lucernese Diana von Clüs e Walter Jäger con la sua lucernese Eika von Weissenhorn, tutte e due di sette anni che hanno fatto la trasferta prima per potersi acclimatare al terreno di caccia nordico. Questi hanno viaggiato con la vettura per circa 2500 km. , senza contare il tragetto. La ditta Auto-Mathis SA di St. Moritz, che ha messo gratuitamente il moderno VW-bus a disposizione, è ringraziata calorosamente.

L’unico evento organizzato per i cani segugi singoli ha dimostrato una preparazione lacunosa da parte della FCI, rispettivamente anche da parte della direzione delle prove pratiche. Occorrono dei cambiamenti a livello dell’attuale personale responsabile. Gli organizzatori locali hanno tuttavia fatto dei grandi sforzi per la riuscita dell’evento.

Sabato 10 settembre 2011, dalle ore 8.00 alle ore 12.00, i cani hanno avuto tutto il tempo per dimostrare le loro capacità sulla traccia della lepre. Da un punto di vista svizzero, la Coppa Europa è stata un successo clamoroso. Soprattutto Eika von Weissenhorn ha fatto un successo strepitoso, in quanto è riuscita con un lavoro magistrale, a difendere il suo titolo di Campione d’Europa con 126 punti (1° rango), nonostante la presenza di seri concorrenti scandinavi, che concorrevano nel proprio paese. In quanto a Diana von Clüs, si è qualificata al 5° rango con 118 punti, a quattro punti dal cane segugio di San Marino, classificato con un miglior punteggio in ragione di una valutazione di miglior andamento della voce. Ai due nostri conduttori vanno il nostro grazie e complimenti per il loro successo.

Per il gruppo regionale CSS Grigioni il Presidente Christian Schreiber.
(trad. P.Poretti)